La “CASIGLIA”

  Casiglia significa “famiglia” che coincide con la “casa”.

   Negli Osci, “Faama” significa “Casa”. Gli Osci erano popolazioni, ai tempi dei romani che vivevano al sud. Questo è il punto di partenza, un modello “sacro” per la cultura contadina. Assolutamente non si mette in discussione.

   Questo è un bel quadro di Leon Marino un artista troiano che ha insegnato a Brera. La coppia coincide con lo spazio della casa. Io sono vissuto. fino a 6 anni in una casa di 18 metri quadri. Eravamo 5 persone e un maiale davanti. Non avevamo né acqua e né fuoco. Non avrei mai potuto studiare, studiato grazie al presalario. Lo Stato ci dava 500 mila lire per pagarci vitto e alloggio. E da lì ho fatto uscire tante altre cose.

   Questo per dire che io sono un “patuto”, ne sono fiero però la mia vita è stata molto pesante! A cominciare dalla famiglia. Io questa scena a casa mia non l’ho mai vista. La casa era piccola ma, mio padre e mia madre si sono sempre dati fastidio!  Mio padre era un violento, lo è stato anche verso di me. Non è vero che ci si abbraccia perché lo spazio è piccolo. Anzi lì emergono le 3D! Le 3D ce le hanno sia il maschio che la femmina! La donna doveva stare zitta. L’uomo le dava da mangiare, in cambio non doveva parlare!

   Io ho visto delle scene violente di un marito violento che con la faccia stravolta… Lei scappava a casa dalla famiglia. I genitori la prendevano e la portavano dal marito. Prima avere una figlia era un peso. Se si sposava era una soluzione. Le donne, come mia madre, hanno patito in quell’epoca schifosa in cui ha comandato questo modo di pensare!

   In questa casa qui c’è spazio per i figli? No! I figli devono osservare o mettersi in mezzo ai genitori quando questi litigano! Altro che stelle! Le stelle le facevano vedere a botta di pugni negli occhi.

   Questa è la coppia Univoca. Significa che solo questo è il modello! Abbellito che sia è questo! Devi rimanere nella casa e la famiglia è la cosa più importante!

   Meno male che siamo usciti fuori da questo modello che è asimmetrico: chi decide e chi misura è il maschio e i valori del Patriarcato. Che cosa vivono? Degli automatismi. Una Linearità Fusionale. Stimolo e risposta. Mica c’è tempo per ascoltare!

   Io sapete cosa è successo quando mi sono laureato? Quando mi sono laureato al Gemelli con 110 e lode in sei anni, mio padre è venuto lì senza darmi una lira! Lui mi diede 100 mila lire e disse: “Questi sono e non m’ rompenn chiu u cazz”. (questi sono e non mi rompere il cazzo) E, in pratica, a sto stronzo gli ho chiesto l’apparecchio della pressione… Se devo fare il medico mi serve!  Quando io dopo sei anni di sacrifici ho preso 110 e lode, questo maiale, si prendeva il libretto e si faceva grande con i suoi amici. Ho ancora rabbia anche se, adesso sono molto più sereno! Quando chiesi l’apparecchio della pressione, dopo sei anni, con un figlio medico, 110 e lode in sei anni, tutti i sacrifici che ho fatto! Mi disse: “Allora non hai capito che non mi devi rompere più il cazzo!”

   Poi io subivo molto! Tu davanti un figlio del genere devi fare i debiti. Lo odio! Non giustifico. A me ha rubato parecchio con la violenza. Grazie a Dio questo mi ha fatto sviluppare modalità efficaci e buone. Ma per la mia vita no, ho fatto solo sacrifici.

   Questo è uno schiaffone all’Economia Finanziaria. Una cosa del genere qui al sud! È un fiore di loto bellissimo o un fiore di Troia.

   Che spazi ho avuto in questa coppia che si è formata? Mio padre, Giovanni, aveva otto anni più di mia madre. Lei era orfana di madre. Aveva una matrigna. Ha perso la madre a 2 anni. Lui conquistava tutte, se n’è fatte di donne! Mia madre stava a prendere l’acqua alla fontana e lo rifiutò! Questo tanto si intestardì solo per dimostrare che lui l’aveva vinta! Che sensibilità mostrava verso questa donna? Io mi sono trovato in questo ambiente in cui non c’è stata aria per respirare. Pugni, altroché abbracci! Chi vuole difendere questo modello se lo può tenere. Nessuno vi obbliga a cambiarlo! Però se i vostri figli stanno male prima vi dovete interrogare: “Che fa la mia coppia? È tempo di…”

   In questa coppia, quali erano i pilastri? Quello sociale. Se devi fare delle leggi hai bisogno di dire: “Quella casa” … Anche la tipologia di consumo è rivolto alle famiglie.

Dalla Casiglia alla Mondigilia, 23-12-2023

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FACEBOOK

5x1000-Fondazione Nuova Specie