L’EPISTEMOLOGIA SCIENTIFICA E LA VISIONE SIMBOLICA

Adesso arriviamo alla scienza, nel Simbolico. Abbiamo visto Bioorganico-religioso, Analogico-filosofia, il Simbolico è la scienza.

La scienza, innanzitutto si libera della visione religiosa. Non se ne frega niente, della visione anche filosofica, proprio non ci pensa: comincia ad utilizzare l’osservazione diretta e la ricostruzione secondo leggi precise.

Il cosmo, a questo punto, diventa qualcosa di meccanico che bisogna conoscere. Qual è la prima spiegazione? Una delle prime spiegazioni chi la dà? È proprio Galileo, il nostro connazionale, è un grande, è anche di segno Pesci, lo voglio ricordare. In pratica, Galileo, spiega il movimento con la forza di gravità, infatti, lui fa degli studi scientifici proprio sul movimento inerziale e come il movimento viene alterato da forze.

Ma chi porta questa legge di Galileo? Newton, il quale dice: “La legge di gravità spiega il movimento di tutti i corpi celesti”, e quindi, per esempio noi perché giriamo? Perché il sole ci attira con la sua forza di gravità, poi noi abbiamo anche un movimento che dipende da noi, poi c’è la forza di gravità la Luna. Quindi, spiega tutto l’universo con la forza di gravità.

Lui spiega così, ma per esempio, se il cosmo è bello, beh, spiegatemi che ci fanno i buchi neri? I buchi neri divorano tutto, e allora, che ordine ha? Vedete come ciò che è stato eliminato ritorna, prima o dopo, come problema. E, quindi, chi supera Newton? Le leggi di Newton valgono per il mondo macroscopico, mentre, per gli aspetti, diciamo, delle particelle, per gli elettromagnetismi, eccetera, le legge di gravità non funzionano. Puoi conoscere come gira un pianeta? Sì. Ma se vuoi riportare la forza di gravità nelle particelle, la forza di gravità non comanda nulla.

E quindi, allora, c’era il problema di dover mettere insieme queste due verità. Einstein, mise a punto la “relatività ristretta”. Fu un altro grosso contributo, salvare questi due aspetti, e quindi lui la volle riferire anche alla relatività generale, a come funziona tutto l’universo.

Che cosa viene a mancare con la scienza? Qual è il senso della mia esistenza rispetto queste cose qua! Nella religione c’è, nella filosofia un po’, nella scienza no! Nella scienza, noi in cosa stiamo? La scienza dice: “Le stelle sono gas di elio, di idrogeno che si trasforma in elio”, fa tutte una serie di spiegazioni, ma l’anima, il senso, qual è?

Insomma, l’attuale situazione dell’universo a noi ci ha spappolato completamente. Allora, chi siamo?

Rif IL GRAAL DEI CIELI, Giovedì 6 febbraio 2020 di M. Loiacono

Vecchie serrature

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FACEBOOK

5x1000-Fondazione Nuova Specie