Il cerchio è la figura più antica e naturale come il cibo che la ciotola contiene. (9)

CIGITRO 2.0. MASSIME UTILI. FORSE.

Non è perché le cose sono difficili, che non osiamo. È perché non osiamo, che sono difficili. Seneca

Non c’è il MASSIMO ma il MEGLIO che posso e riesco a fare.

Oggi tocca a me stare alla punta dello stormo, non ho paura né guardo indietro. Mi fido di quello che posso co-creare insieme ai diecimila esseri e all’Indico.

Un vero stormo non vive di confronto-differenza e di competizione, ma di rappresentare in quel volo una o più parti del CEU specifiche e integrabili in una complessità fusionale.

Il procedere incerto, accolto e vissuto con benedizione, semplifica e accorcia i tempi per arrivare alla terra promessa desiderata.

Ogni fine-limite è il Giano senex che deve diventare soglia che porta al Giano juvenis.

Un insuccesso-fallimento è solo l’arco di sinistra che fa perdere aspetti pesanti e strade chiuse-concluse dell’arco di destra.

Ogni dinamica co-creazionale, comunque giudicabile dall’esterno, produce sempre un filamento o pixel per la GUK.

Male che va, va male. Basta rialzarsi e riprendere il viaggio fino alla conclusione della tappa avviata.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FACEBOOK

5x1000-Fondazione Nuova Specie