Il Serpente Alato: un altro Poseidono o dono di Poseidone.

Io e Giovanna abbiamo individuato un altro Poseidono, o dono di Poseidone, e l’abbiamo chiamato SERPENTE ALATO.
Non ci crederete. L’abbiamo visto dopo che abbiamo concluso il bilancio semplificatorio tra me e Giovanna. Io da lontano ho visto il serpente. Giovanna ha visto le ali.

Commenti:
Che possa con le sue ali portarvi in alto per fare teoria da un punto di vista più ampio, globale e con la sua astuzia spingervi a tradire le parti ferme che rinnegano l’albero della conoscenza, Adal

Il popolo dell’antico Egitto, ci ha lasciato in custodia numerose testimonianze a favore di questo straordinario rettile. L’Ureo, nome del Cobra sacro egiziano, viene raffigurato nel copricapo dei faraoni come indice del potere supremo. Talvolta, è possibile imbattersi nella raffigurazione di due serpenti affiancati tra essi o, come nel caso di Cleopatra, il copricapo presenta addirittura tre urei, inducendo il popolo a una certa sottomissione. Il faraone, a sua volta, doveva placare la potenza dell’ureo, dedicandogli inni e rituali accompagnati dall’incenso.
I geroglifici mostrano come il Cobra fosse l’animale totem delle divinità femminili. Si diceva che le dee fossero in grado di rinnovare la pelle continuamente; simbolicamente, dunque, morire per poi rinascere. Ad oggi, viene ancora associato all’energia femminile in quanto forza generatrice di vita.
Il Cobra è una figura di spicco anche nell’Antico Testamento. Nel libro dell’Esodo, si assiste, infatti, alla trasformazione del bastone di Mosè in un serpente che, si narra, fosse un Cobra trasformato da Dio per impressionare il faraone e piegarlo alla volontà divina. COBRALATO, Lucia M.

Molto bello come Poseidone e come nome, il serpente alato è un simbolo molto antico, lo si trova tra gli aztechi e altri popoli delle terre danzanti. Volendo è anche un bellissimo omaggio a loro, oltre che al vostro ritrovamento.
Melissa

Pur strisciando a terra, dalla terra il serpente si solleva. La coda è ancorata alla terra, ma la sua bocca e il suo sguardo sono rivolti in avanti, vedendo dall’alto numerose prospettive. Un abbraccio
Monica

Scriveva A. De Saint-Exupery “tutti i grandi sono stati bambini una volta e pochi di essi se ne ricordano’… anche ne Il piccolo principe il serpente aveva un ruolo determinante… Avanti tutta!!!
Angelo V.

A me, più che un serpente alato, pare un uccello preistorico mummificato, un fossile, come per significare, che solo quando vediamo, scopriamo, ritroviamo le nostre parti mummificate, le possiamo liberare, lasciandole solo il valore di memoria storica.
RitaT.

I segni non arrivano mai a caso, è bello pensare che anche un serpente possa sollevarsi dalla terra angolo alfa per volare verso il suo triangolo del cambiamento. Un applauso di incoraggiamento ai vostri cambiamenti.
Gabriella N.

Di forte auspicio alla vostra ulteriore unione… finalmente di due forti opposti … Il serpente che è concreto e che se non tocca non viaggia …costretto a strisciare.
Aderendo al terreno ma che finalmente si unisce alle sue ali… Simbolo di sapersi elevare con leggerezza ed andare oltre! Un segno di forte unione! Amelia

Bello vedere una coppia di così tanti anni di età e di stare assieme che gioca-seriamente a trovare significati in quello che li circonda. Soprattutto perché in due avete completato e arricchito il senso di quello che avevate davanti.
Riccardo

Il serpente è simbolo di rinnovamento e di rinascita…un cobra arcobaleno  è affiorato dalla mia profondità durante una mia rappresentazione delirante a simboleggiare forza pericolosa ma anche bellezza rappacificante…dalla morte alla vita ma anche dalla vita alla morte…così il serpente si attorciglia e ci ricorda l’eterno susseguirsi di questi due opposti. Margherita.

Sono contento per questa rinnovata unione tra te e Giovanna. In effetti sembra un serpente alato, quello che nelle fiabe chiamano ‘drago’. E pensandoci è proprio un simbolo di opposti che stanno insieme, il serpente simbolo del negativo-male e le ali, simbolo del positivo-bene. Insomma un bel segno per simboleggiare questa unione tra voi che è stata proprio così, tu anello diabolico e Giovanna anello simbolico. Ma il drago sa volare, ma sa anche sputare volare, ma rafforza le vostre parti e le migliora. Speriamo sia così. Un abbraccio a tutt’e due
Filippo

Che bello Mariano questo tuo vedere, percepire ed accogliere i segni, sento che riempie di significato e di profondità i vissuti. Come un rito, così un segno, ci aiuta a ricordare e a sancire dei passaggi.
Applauso di incoraggiamento a te e Giovanna, che la vostra vita insieme o separati possa acquisire sempre più senso e profondità accompagnata dall’indico cocreatore.
Vi voglio bene, Marco M.

Quello che mi arriva…è attraverso i fili verdi…la vita nel terreno desertico… la chiazza azzurra che immagino sia un fiore a simboleggiare il mare…di Poseidone… e di Giovanna!
Sandra V.

Carissimi Mariano e Giovanna, è sempre bello vedere oltre quello che è una cosa oggettiva, non un tronco di albero secco ma un serpente alato e, aggiungo, un po’ più avanti, vedo non un semplice tappo ma un anello, cosa che per me è un buon segno.
Sempre tante cose belle.
Enzo M.

Caro Mariano solo ora vedo i tuoi messaggi, sono stata fino ad ora al villaggio che pullula di persone laboriose… Che bello vedere tanta gioia di fare! Questo Poseidone mi piace tantissimo, ha la testa alta e lo sguardo fiero, proprio come la fase che sta iniziando a vivere il Pronus grazie alle tue spinte Madnus. È bello che lo abbiate trovato insieme tu e Giovanna che avete dato per primi vita a questo strabiliante Progetto. Vi voglio bene, Annamaria C.

Quando la vita circola, ed è nutrita dalle tante energie che un uomo e una donna, come voi, hanno messo a disposizione per la GUK, la terra e il mare consegnano doni preziosi, che possono accompagnare a far sentire una cordicella sempre più forte, passo dopo passo nei cambiamenti indotti dalla teoria – prassi. Un abbraccio ai condottieri del SERPENTE ALATO.
Elisa

Cari Mariano e Giovanna è spettacolare come gli antenati sono connessi a noi e al nostro procedere. È bello che dopo il vostro bilancio avete colto questo bellissimo segno, molto affascinante che guarda avanti in prospettiva e con leggerezza. Un buon augurio per voi e per tutti noi. CVTB Annarita

Questo è il serpente della rinascita ma anche il Farfaluma che va verso la Kosmiglia.
Il serpente perde la sua pelle per diventare Farfaluma. Dallo strisciare al volare nel kosmo per la Fetogenesi
Gioele

Cari Mariano e Giovanna proprio ieri dorante l’ennesimo scoppio di rabbia con… ho pensato a voi e soprattutto a Giovanna anche se so poco o niente di quello che è successo fra di voi.
Ora il serpente lo vedo come energia sessuale Kundalini che parte appunto dal primo chakra e le ali lo spirito che rende nuove le cose…
Roberto C.

Caro Mariano e cara Giovanna, siete un grande esempio di vita per me, ed appunto la vita vi fa dono tramite questo altro Poseidono che vedo bene in compagnia degli altri nel nostro meraviglioso villaggio, che dite lo andiamo a prendere????
Per te Mariano vedendo questo serpente alato mi è venuto in mente il simbolo degli ordini dei medici, ovvero il bastone di Esculapio con intorno il serpente, non a caso e ‘di legno ed ha le ali, lo vedo come segno che lo hai lasciato volare in serenità.
Per te Giovanna vedo la tua voglia di volare di evadere dal quotidiano e dalla vita, il serpente credo che sia legato alla terra, alla vita appunto, e le ali gli permettono di volare ed andare verso il cielo, la teoria la contemplazione e la conoscenza, cosa che tra l’altro hai incarnato benissimo.
Vi stimo e vi voglio bene perché nonostante tutto ciò che anche dolorosamente vi siete vissuti e vi state vivendo, trovate sempre un motivo per affrontare un altro giorno insieme, un altro passo nella G.U.K. e come si dice a Troia: CHI ZAPPA ASPETTA POSEIDONO
Vi voglio bebe, Teo

Finalmente godere di momenti creativi insieme. Lo speravo e avevo fiducia in questa possibilità di ritrovare energie vitali insieme. Che Gioia… si deve fare festa. Anche le visioni vi uniscono, segni della natura, della vostra unione speciale, perché possiate essere teoria- prassi insieme e godere della vostra vita e del lavoro fatto finora, w il serpente alato
Betta

Buongiorno a voi, a me la foto mi ha ricordato le tube di Falloppio con l’utero. Che sia l’inizio di una nuova gravidanza nella vostra relazione? Mi fa piacere sapere del vostro bilancio semplificatorio. Ci vediamo domenica alla festa, spero ci sia anche tu Giovanna
Giusi

Cari Mariano e Giovanna in questo poseidono ci vedo nel serpente simbolo della terra e della rinascita il fenomeno vivo e la prassi; nelle ali simbolo dell’aria la conoscenza la teoria. Il fatto che tu Mariano hai visto il serpente e tu Giovanna le ali lo vedo come un segno del vostro crossing-over che dopo tanti anni e tanti frutti prodotti ha raggiunto un nuovo quantum. Sento che per voi si sta aprendo una nuova fase in cui potete ritrovarvi più liberi da antichi condizionamenti. Un grande applauso di incoraggiamento CVTB Davide

Viva il serpente alato se vi ha riavvicinati, avevano visto giusto gli egizi. Vvb tanto a Giovanna e Mariano, Annarosa

Si può volare sulle ali di un serpente…se ci credi chissà…buon vento a TE caro Madnus e a TE cara Giovanna. Vi voglio bbbeeeneee,
Marina

Cari Mariano e Giovanna come già altre volte, la vostra “cum-creatività’ alleggerisce il cuore dandogli ali per volare. Per questo potenziale nuovo inizio, vi auguro di planare e raccogliere premio delle Vostre due belle specificità.
Buona giornata colorata,
Silvia

Carissime aquile Mariano e Giovanna in viaggio… Di questo serpente, mi viene dalla pancia di dire che si è “posato sulla spiaggia” fermandosi dopo un lungo viaggiare e, vedendo dalla foto, è un serpente che si è “spogliato” della sua pelle vecchia, rimanendo nudo come iniziare un nuovo ciclo di vita.
E aggiungo che è in posizione di nuovo di partenza per altre terre… lo sguardo è in avanti. Ha una meta questa volta, una direzione, Patrizia S

Come primo battito mi viene da associare il serpente alla figura religiosa del peccato e all’angelo come annunciazione di belle novità! È come se volare sia la giusta ricompensa per chi ha saputo pazientemente e fiduciosamente strisciate fra difficoltà e asperità. È un bel segno di speranza per chi crede nel futuro partendo dal passato. Vi auguro di volare Mariano e Giovanna, perché ve lo meritate! Con sincero affetto, Maria R.

Cari Mariano e Giovanna sono felice per questo riavvicinamento. Penso che il serpente alato che avete visto è un segno del vostro legame che come il serpente cambia pelle, ma rimane e procede strisciando e volando come nell’ondanza. Vi auguro il P.In. accompagnato da un serpente alato. Cvtb Eleonora

Non so cosa stia succedendo nella vostra coppia, quale Wendepunkt stiate vivendo …. So che voglio bene ad entrambi, che avete un valore immenso nel mio cuore, come singoli, nella vostra unica specificità e bellezza e in quella manifestabile nella danza degli opposti, che ci fa perdere e ritrovare infinite volte. E il senso della vita forse è proprio questo danzare e la fatica, il dolore e la gioia che produce, nel creare sempre nuovi passi. Che le ali sono il Wendepunkt del serpente che simboleggia la conoscenza, il passaggio da un’era dì saperi che strisciano aderenti alla terra, metrandone sul proprio corpo ogni più piccola parte, asperità, dislivello, ruvidezza, scivolosità, ad ogni stagione cambiando pelle, fino all’elevazione delle ali. Fare teoria prassi. vivere nel corpo che struscia e striscia per andare avanti e poi salire in alto per vedere cosa hanno scritto le tante tracce con il segno vivo del nostro passaggio. Alcuni disegni si accendono insieme e fanno partire un innesco a catena, illuminando il mondo!
Iride

Buon mattino Mariano! Affidandoci che il serpente alato sia il segno di un possibile e meritato SQO, ti auguro una terza giornata CEU con Giovanna accompagnata dal nuovo amico incontrato ieri in spiaggia.
Grazie per le varie condivisioni!
Un abbraccio stretto, Amerigo

Cari, sapevo in cuor mio che la “vita, l’INDICO” stava preparando per voi un nuovo inizio. Sento che dopo tanto soffrire, per entrambi, forse i tempi sono maturi. Il vostro procedere uniti per più di 50 aa non poteva finire senza un’altra possibilità. Siate come i bambini, stupitevi di ciò che ancora vi potete donare con la semplicità di chi ancora sente l’altro parte di sé. Vi abbraccio con sincero affetto con la promessa/ desiderio di trascorrere qualche ora in leggerezza insieme.
Maria Gabriella

Caro Mariano sono contento e felice per voi. Il Serpente Alato e sicuramente il simbolo emblematico di un nuovo intreccio più cresciuto in cui gli opposti si uniscono per un viaggio in comune. Ti e vi auguro di continuare a strisciare e a volare in funzione di quello che la vita vi chiederà. Ti abbraccio e vi voglio bene
Antonio C.

Vorrei essere un po’ una voce fuori dal coro…
Ma solo all’inizio…
In un primo momento vedendo la foto mi sono detta ” Però ci vuole una fervida immaginazione per vedere serpente/ali… Ma”….
Poi mi sono anche detta tutto è un soggettivo e se uno vede un segno (anche io credo molto nei segni anche se a volte bisogna fare attenzione a comprendere se è un frutto che viene da un simbolico oppure è frutto della fusionalità con dall’ in. di. co…) quindi se uno vede un segno in un particolare momento della propria vita è una manifestazione/sintesi di ciò che ha raggiunto…
a questo punto è meglio dire approdato visto che si parla di Poseidone (Divinità del mare) o sta e vuole approdare ad un nuovo…
Domanda: perché uno ha visto un serpente e l’altra ha visto le ali?
Be il serpente come tanti di voi hanno già scritto ha origini lontane nel tempo… Striscia… Cambia pelle… Ed è tanto flessibile… È bello il movimento del serpente…
Conoscendo il percorso di Mariano questo è stato ed è ancora
Le ali….
Mi ricordano tanto il mito della farfalla…
Ali dopo essere stata crisalide…
E conoscendo Giovanna e tutto il suo percorso da quando la conosco io, questo è stato….
Quindi a questo punto il segno ci sta tutto…
E come si dice spesso: chi ben lavora, aspetti premio”…
Allora Serpente /Alato dai coraggio e forza e veglia su Mariano e Giovanna perché loro possano proseguire il loro viaggio a prescindere dall’ essere coppia ma, come individui….
Strisciando e volando… Volando e strisciando….
Vi voglio tttttttttanto bene…
Angela Q.

Caro MaDNusegnitivo mi fa piacere ricevere di questo vostro ultimo incontro semplificatore. Ci hai sempre spinto ad accogliere la complessità per aiutarci a semplificarci e mi piace pensare insieme a voi che il cobralato lo rappresenta.
Vi e ci auguro di procedere con la determinazione che ci dona il contatto con l’hummus e la leggerezza del nostro anemos creatore.
Vi ringrazio per il vostro essere solidali.
Un abbraccio giocoso ad entrambi, vvb.
Benedetta

Cari Mariano e Giovanna, vi auguro di procedere con rinnovati entusiasmo e carità nella vostra vita progettuale. Siete gli antenati del progetto nuova specie e questo vi dà la possibilità di volare come fa il serpente e di fare fuoco/luce sulla vostra vita. Un abbraccio Giovanni

Caro Mariano, è un bel dono dell’In.Di.Co. per te e Giovanna, perché “chi lavora aspetta premio”, e vedo in questo “pezzo di legno” un bel segno di un nuovo ancora grezzo da poter scolpire insieme, L.I.D.I.A. nel P.IN. C.v.t.b.
Cindy

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FACEBOOK

5x1000-Fondazione Nuova Specie