PIL E-PIS sul Cantico dei Cantici, riscontro di Sabrina

Le Pillole Epistemologiche e Piste per l’arena esistenziale dal commento del libro Cantico dei Cantici

Caro Mariano, ci tengo a dirti che la prima e l’ultima Pillola sono molto molto interessanti. Mi piace come si può arrivare a danzare con la teoria ed esprimere tutta la bellezza del proprio Jahvindico in cui sono racchiusi i codici della storia della vita. Sensuale e poetico questo Cantico dei Cantici che è proprio interessante come sapere mitopoietico. Abbiamo a che fare nel nostro Progetto con una università e una sapienza, talmente profonda e colta, che non ha uguali. Mi piace un sacco, rende la conoscenza a servizio dell’esistenza. Il Qohelet mi è piaciuto tanto perché, come dici tu, è alla ricerca del senso della vita, qui il senso è nella coppia. Una coppia di amanti che non ha nessun vincolo con gli altri piani della piramide se non quello legato ai rapporti forti. È qualcosa di spezzettato e poco reale perché, ascoltando le varie Gio- Cab, mi sono resa conto di quanto è costoso raggiungere una fusionalita di coppia! Lo vedo anche con Francesco, mio marito. I livelli spesso sono diversi però sento che c’è reciprocità e desiderio di crescere. Andare verso un amore devoto, passare dall’univoco al molteplice non è cosa da poco! Parlasti di molteplicità di coppia tantissimi anni fa perché sentivi già le tenebre dell’univocità. Noi abbiamo la fortuna di vivere all’interno di un Progetto che, come minimo, ti fa vedere i limiti e cerchi di correre ai ripari! Mi piace quando dici che la pace vera è quando stabiliamo un entanglement con il nostro Jahvindico e con l In. Di.Co., lì c’è la forza che ci spinge nel viaggio. Se l’esistenza è un viaggio allora non dobbiamo rimpiangere, girarci indietro. Non serve. La pace è l’unione e la ripresa di parti nostre, la serenità della esistenza è la sottomissione al CEU. Più ci mettiamo contro e facciamo resistenza e più ci psicotizziamo su elementi inutili e sofferenti. Vedo come ci stai accompagnando, mano mano che cresci anche tu, ad assaporare la bellezza della teoria e del Fondamento Antico. Mi piacerebbe lavorare su questo punto perché la gravidanza la puoi applicare a tutto come tu ci stai mostrando.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FACEBOOK