“BORGO FESTIVAL” a Pietrapertosa (PZ) – 11 e 12 settembre 2021

La Donna dei Migranti

Vorrebbe urlare ma non può.
È lucana,
È araba,
È una parte di ognuna di noi.
Ha i suoi bisogni ma deve lavorare la terra e rimanere nel solco.
Si deve nascondere il volto.
Non le piace.
Non le piace neanche la casa di suo padre.
Le piace un uomo bello e portatore di novità.
Ma sono appesantiti…
Incatenati.
Si sono riconosciuti nelle loro povertà: sono senza terra. Peggio: “terra di nessuno”.
La loro casa diroccata li trascina verso il baratro.
La donna resiste,
Finché, non potendocela fare più, migra anche lei nelle sue fantasie, nei suoi deliri…
Questa è la donna dei migranti.

 

Ci troviamo qui a Pietrapertosa, un suggestivo borgo potentino, protetto dalle maestose Dolomiti Lucane. Molti di noi si ricordano o conoscono questi luoghi; Pietrapertosa e Castelmezzano sono le due località da cui si può spiccare il Volo… dell’Angelo. Questa volta, accompagniamo Yûsuf ad interrarsi in un territorio che ama, che lo ricarica e che sta riscoprendo e ri-conoscendo piano piano. Si sente: è innamorato dei suoi Me.Me.; attraverso l’arte tenta di riconquistarli, a partire da sé e dai suoi tanti vissuti in Lucania. Ritornarci da uomo “patuto-cresciuto” anche grazie al percorso, è lo spettacolo più grande per il quartetto Yu-Cin-Ma-Te (Yûsuf, Cindy, Marinella, Teo). Passo dopo posso. È un Procedere Incerto.

 

 

 

Di certo, il Direttore della manifestazione “Borgo Festival”, le autorità locali ed europee (nella persona di Dino Nicolia) incontrate in cammino, non sono rimaste insensibili al fascino delle sculture lignee e alle potenzialità del nostro artista, esponente della WeltanschArt di Nuova Specie. Spero davvero che sapranno valorizzare il percorso di Yûsuf e del nostro Progetto!
“Qui vivra verra.”

Cindy

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FACEBOOK