Primo appuntamento con il Corso MAESTREPOLO sull’esistenza, una bussola per navigare tra vita e conoscenza. PIU’ MORIAMO PIU’ INIZIAMO: Nicoletta

disegno di Francesco De Gregorio

È cominciato il
corso Maestrepolo sull’esistenza, un corso che arriva dritto all’ontologico,
alle nostre radici e che fin dal primo incontro ci ha portato in un viaggio tra
storia e metastoria facendoci ripercorrere il nostro C E.U che in questi quasi
tre mesi di lock down ne ha fatti di giri.

A dire il vero non
me lo aspettavo un tuffo così immediato nelle profondità nel quale con
amorevole dolcezza e chiarezza  Mariano
ci ha voluto portare. 
Una delle frasi che mi ha colpita è che 

nel C.E.U. C’è la morte in tutto e che ci fa Circolinfare e Generare”.


Grazie Mariano,

anche io voglio ringraziare con te i tuoi genitori, i
tuoi Fuk, la tua ricerca e le tante delusioni che ti hanno sempre spinto alla
morte iniziatica  tante volte e in tante parti per poter iniziare e
procedere su nuovi passi.

In questi due mesi, come diceva Nathan, semplicemente
ti sentivo e io ti ero vicina e ogni tanto ti venivo a trovare ma per me il mio
procedere anche con  il lavoro proposto dalla cara Sabrina delle
Formichine è stato un far circolinfare che arrivasse anche a te perché  per me adesso è il modo più  sentito di starti vicino.

Mi è  piaciuto
tanto come hai aperto il corso facendoci partecipi dei tre segni. 
Mi sono emozionata perché ho sentito anche il tuo
dolore nei vari passaggi.


Le parole di Natan, la musica di Riccardo e la stella
con la sua lunga scia sono tre elementi che si collegano a ciò che è universale
e alla G.U.K. nella loro semplicità e melodia di suoni e immagini.

 Ha alimentato la speranza il fatto che
fin da subito ci hai spinto ad avere fiducia e
a  cogliere il positivo in questa fase di passaggio Fetogenetica e
procedere sui piani della piramide predisponendoci al positivo.

È una dilatazione delle nostre radici e del tronco
che porterà nuovi frutti per tutti e in continuità con l’ordinario.

Questa mattina ho pensato alle volte in cui in questi
due mesi ho sentito aspetti conclusi dentro me e non riuscivo a vedere altro ma
la TEORIA, la Musica e gli antenati mi hanno fatto stare legata alla 
cordicella e  attendere.


Ho un po’ paura di questo tuffo inedito ma ci sto e
ci voglio andare verso una Comunità Globale perché altrimenti ci fermiamo e
adesso se non facciamo questo passaggio e non lo portiamo anche fuori ci
impantaniamo in solchi vecchi.

“Nello squarcio si vedono i veli dello
Juvenis”
.

Spesso sorvoliamo sui nostri passaggi  e non ci diamo fiducia, valore  e ascolto perché abbiamo paura dei
cambiamenti e di far morire definitivamente parti nostre  e iniziare qualcosa
di nuovo che s’intravede nella fessura e così ci complichiamo.


 Il passaggio del sole che sorge è a Est
nell’arco di destra con il Fusionale e poi degrada in Anergia e l’arco di
sinistra in Entropia che ti obbliga a fermarti e guardarti dentro e vedere dove
stai andando”

sono passaggi che hai descritto e che rappresentano una bussola
per navigare .

Credo che il corso ci darà nuovi remi per procedere.

Grazie al mio disagio ho potuto accogliere in questi
anni il negativo che mi ha spinto a fare Aletheia .

La  morte
iniziatica la vedo collegata a tutto ciò.

É stata la teoria prassi che mi ha aiutata perché
quando ci si leva dal nascondimento si tradisce una parte di noi murata 
che viene crepata, appunto smembrata ed è li che la morte di parti nostre
diventa un inizio di nuovi sentieri da percorrere.

“Più moriamo e più iniziamo”.


Penso alle aule di questa scuola sterile  che
non contempla nuovi inizi profondi.

Una scuola  che per evitare la morte come
conclusioni di fasi e accettare anche il negativo come spinta ad  un nuovo corre, riempie e soffoca spiriti
cocreatori.

In ultimo voglio
ringraziare Barbara per esserci con la sua devozione e le parti materne e
accoglienti che ti hanno accolto e fatto sciogliere un bisogno così antico di
abbandonarti.

Mi viene da dire che
l’ IN.DI.CO.  Ti e Vi BENEDICA.

Con amore


Nicoletta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FACEBOOK

5x1000-Fondazione Nuova Specie