“Un’esperienza critica, disagevole è un’opportunità di cambiamento e di crescita”.

Partecipare alla settimana intensiva a casa mia “Damanhur” è stata un’esperienza ricca di imprevedibili ed interessanti scoperte e riscoperte della realtà in cui vivo. Condizioni da sempre presenti nel quotidiano, ma da me non colte perché troppo immersa nel fare della giornata, con scarsa capacità di ascolto verso i miei bisogni e quelli degli altri.

Immersa in una bolla, lontana dai consueti impegni e abitudini, ho avuto l’occasione di osservarmi ed anche conoscere pezzettini di vita di fratelli e sorelle con i quali da 20 – 30 anni convivo. Già, proprio così, nonostante la vicinanza fisica sotto lo stesso tetto e la condivisione di un percorso spirituale, mi sono resa conto di quanto e quale mondo ci sia dentro ognuno di noi e quanto ciò che abitualmente vedo sia solo la punta dell’iceberg-umano (come dice Mariano).

Ho dedicato circa 30 anni della mia vita a costruire le nostre case, servizi sociali, addirittura i Templi dell’Umanità definiti l’ottava meraviglia del mondo, scegliendo come priorità costruzioni al di fuori di me: cosa che, tornando indietro nel tempo, comunque rifarei.

Ma oggi sono in un’altra fase della mia vita e incontrare il Metodo alla Salute mi ha permesso di rimarcare il bisogno di esprimere anche le emozioni dimenticate, quelle originate nel passato personale. E questo non tanto per giustificare e perpetuare miei modi di essere, ma proprio per conoscere meglio me stessa e dotarmi di strategie finalizzate al cambiamento, alla crescita della mia consapevolezza e capacità di vivere qui ed ora.

Per molto tempo ho rifiutato il mio ed altrui disagio, mi creava troppo dolore dal quale volevo solo fuggire, scappare il prima possibile. Ora, grazie al Metodo Alla Salute, ho vista applicata la teoria che afferma che “un’esperienza critica, disagevole è un’opportunità di cambiamento e di crescita”.

Sempre, in qualsiasi situazione, accompagnati, insieme agli altri possiamo rialzarci e proseguire nel cammino della crescita spirituale per essere sempre più la nostra essenza, essenza definita in tanti modi… a Damanhur la chiamiamo SCINTILLA DIVINA.

Una donna in viaggio

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FACEBOOK

5x1000-Fondazione Nuova Specie