Crescere.

La circolinfa fa fatica a procedere ma come
nell’albero deve trovare nutriente humus, dove non ci si nutre va
escluso a meno che non si modifica l’humus stesso.

La crescita se
la sai accogliere avviene nei momenti no! Va fatta fluire lungo il
corpo lasciando andare i freni simbolici a favore del bio-organico.
I momenti on sperimentano il precedente vissuto: da NO ad ON come inversione di poli.

La
fase di embriogenesi, una volta terminata, richiede un rodaggio proprio
come un motore modificato, quindi bisogna andar piano e seguire gli
step.
Solo quando il nostro motore è pronto bisogna caricare
sull’acceleratore sempre con la massima cautela perché il rischio di
“multe dall’esterno” è alto.

Più è forte la potenza generata dalla kunda-linea più scende il simbolico dominante lasciando spazio al metastorico ondante.

Alessandro

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FACEBOOK

5x1000-Fondazione Nuova Specie