Ancona, venerdì 20 settembre 2013. RINNOVO DEL COMITATO DIRETTIVO DELL’ASSOCIAZIONE ALLA SALUTE ONLUS MARCHE.


ELEZIONE DEL NUOVO 
COMITATO DIRETTIVO DELL’ASSOCIAZIONE 
ALLA SALUTE ONLUS MARCHE.


Venerdì 20 settembre ci siamo riuniti nella nostra sede di Ancona per nominare un nuovo Presidente e un nuovo direttivo dell’Associazione. E’ stato bello ritrovarsi tutti insieme nella sede dopo la pausa estiva, anche se comunque in questi mesi di pausa dai GAS ci siamo visti in altre occasioni. 

Moris, incoraggiato da Cindy, comincia a introdurci alla riunione che comincia con la fase dei pensieri e alcune comunicazioni.  C’è un bel clima, siamo in tanti a voler partecipare a questo momento importante di passaggio dal vecchio al nuovo.
Benedetta, che è in conduzione, ci comunica che a breve si terranno i GAS anche nella sua città a Jesi, dove hanno trovato una sede grazie alle conoscenze e l’impegno di Daniela.

Gioele ci fa toccare e sentire l’odore della ciotola di legno che ha fabbricato con l’aiuto di Samuel. Poi ci comunica che non parteciperà ai gruppi marchigiani perché è in partenza per Foggia, per dedicarsi al PVC (Progetto Volontari in Crescita) per un anno.


I componenti presenti a rappresentare il vecchio direttivo sono Silvio e Cindy, Nicoletta purtroppo è a casa con la febbre, ma ci manda una bellissima lettera per condividere con noi le sue decisioni riguardo l’Associazione. Infatti dopo tanti anni lascia il direttivo e anche le danze interetniche che con tanta passione e dedizione ha portato avanti e che anche a lei sono servite molto per crescere, ma che ora sente di poter lasciare per portare avanti i progetti del G.E.I.P.E.G. nella scuola, come già da un po’ aveva iniziato a fare.

Silvio ha portato il bastone del Dr. Fred Baughman, regalatogli qualche anno fa da Mariano che a sua volta l’aveva ricevuto dallo stesso Baughman, un importante neurologo americano che aveva passato un periodo a Foggia per immergersi nel Metodo alla Salute. Il bastone è divenuto simbolo di momenti di passaggio come questo all’interno dell’Associazione e Silvio chiede di integrarlo nel rito che verrà condotto da Gioele.
Cindy ci legge un messaggio da Sandra, anche lei a letto con la febbre. Anche Cindy ci comunica che lascerà il direttivo e la conduzione nei gruppi alla salute per dedicarsi alle attività che più la appassionano come i Pomeriggi letterari, il Cinema didattico e il Blog
Penso che per tutti non sarà facile lasciare cio’ che con tanta dedizione e impegno hanno portato avanti in questi anni, ma sarà necessario per lasciare spazio al nuovo in modo che altre persone possano crescere anche attraverso i ruoli che avranno all’interno dell’Associazione.
Silvio ci racconta come si è vissuto questo anno da Presidente e come la scelta di rimanere per un altro anno nell’Associazione gli sia servita, perché un anno fa non era ancora pronto a lasciare questo territorio che gli appartiene molto e che lui è riuscito a fare ancora più suo grazie alla carica che rivestiva, in campo istituzionale, politico e nei progetti che ha portato avanti. Infatti è proprio con la Presidenza di Silvio e grazie al suo impegno che da un anno abbiamo una bellissima sede in Via Cialdini, nel centro di Ancona. Mentre Silvio racconta, mi viene in mente che ho iniziato il mio percorso proprio un anno fa e che inizialmente i gruppi si facevano nel salotto a casa di Mila agli Archi.
Sento che Silvio è stato una figura costante di riferimento, a prescindere dal suo ruolo, lui c’è stato per ognuno di noi in modo concreto, sia all’interno dei gruppi che come accompagnatore nelle situazioni difficili, sacrificando devotamente il suo tempo libero.

Nei contributi emerge proprio come Silvio sia stato padre, fratello e compagno di viaggio per tante persone, che ora festeggiano questo suo passaggio anche con dolore, ma sicuri del fatto che questa sua crescita porti un vento nuovo e nuove modalità di crescita per tutti. Emerge anche che tutto ciò non sarebbe stato possibile se al suo fianco non avesse avuto Michela, che con devozione lo ha sollevato di molti impegni all’interno della sua famiglia numerosa. Quindi: “dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna”. E’ proprio a Michela che Silvio chiede di far da Ponte tra il vecchio e il nuovo visto che la sua decisione per potersi distinguere è proprio quella di lasciare l’Associazione per un periodo di tempo e che quindi all’inizio non vorrà essere informato delle questioni che riguardano l’Associazione alla Salute Marche, perché si dedicherà completamente alla Fondazione Nuova Specie di cui è Vicepresidente e alle altre Associazioni a livello nazionale.
Michela esprime il suo dolore per questo periodo di passaggio, che per lei non sarà facile.

Si procede con l’elezione del nuovo Presidente: all’unanimità viene eletta Monica: il nostro nuovo Presidente è ROCK! Così ci scateniamo al ritmo di una canzone metallara e festeggiamo ballando ognuno con il nuovo Presidente. A proporsi come Vicepresidente è Cristian e anche lui ha il consenso totale dei presenti. Cristian balla con Silvio sulle note di Mannarino e noi con loro. La riunione si trasforma in festa e anche l’elezione di Silvia come segretaria è accolta con danze e applausi così come l’elezione del Tesoriere Olivia e del comitato direttivo composto da:
Teresa, Ombretta, Moris, Eleonora, Ulrike, Francesca M., Gino e Luca.

Dopo questo momento di festa segue il rito, condotto da Gioele con la partecipazione di Valentina e della nuova vita che porta in grembo, maschio o femmina che sia, già comunica con il nuovo presidente. E’ un momento emozionante e il silenzio accompagna questo momento sacro. 

Tutto il rito è molto sentito dal gruppo e Gioele guida il vecchio direttivo a lasciare ed il nuovo ad entrare. 
Sento che Silvio è molto alleggerito, sembra tornato bambino: balla, saltella ride e fa battute mentre Gioele lo intima a stare zitto e di non intromettersi dato che ormai non ha più nessuna carica. Ho vissuto il rito con una molteplicità di emozioni, immersa nei momenti solenni e in quelli leggeri.  Traspariva l’energia e l’entusiasmo del nuovo direttivo, un gruppo di compagni di viaggio pronto a spiccare il volo per formare una nuova treccia di Berenice che proseguirà seguendo le proprie note.

Victoria

4 Commenti

  1. Unknown

    Poche parole, ma piene di ammirazione per tutti voi, per le crescite, per i tasselli aggiunti e per quelli che sapete lasciar andare.
    Per la vostra capacità di far festa, perché mi siete da esempio e da Spirito.
    A tutti voi tanti abbracci da parte mia.
    Uno, perché se lo merita tutto a Monica: coraggiosa!
    Uno a Cristian perché chi meglio di lui???!!
    Uno a Silvia perché saprà conservare un buon equilibrio tra esterno ed interno.
    Ripeto, tanti abbracci da parte mia a tutti voi.
    Uno speciale al direttivo uscente: lasciar andare è grande saggezza…ve lo ha detto anche è.kA, che di questo è maestra!
    E uno a Victoria perché il post è proprio bello e sorridente, ed è scritto bene!:)

  2. Angelo

    Questo commento è stato eliminato dall’autore.

  3. Angelo

    Grazie Victoria per il tuo dettagliato post e per le foto che l'accompagnano…vedervi e vedere come la vostra festosa 'danza' vi stia continuando ad accompagnare verso nuovi traguardi e che il già Presidente più che lasciare si proietta su nuove sfide come nuove sono quelle della neoPresidente Monica e di ciascuno di voi, è emozionante… al lavoro fatto nuovi lavori e nuove sfide vi aspettano e vi vedo attrezzati con la serenità di chi si riconosce in cammino come te Monica e come te Gioele che dalle vostre vicissitudini riuscite a far emergere nuove prospettive standoci nei momenti importanti per voi ed importanti per i GAS… lo sperimentarsi di Gioele nei riti e nel farsi avanti mostrandosi pieno di se quando 'zittisce' il vecchio nell'atto di riconoscere il nuovo… un abbraccio collettivo e personale ad ognuno di voi dal nostro sud che da qualche giorno vuol essere meno sud e più profondo!!!
    Angelo

  4. . ..è.kA

    Il post sembra raccontato più che da una voce narrante da uno spirito… che più che vedere… ha sentito, più che raccontare ha fotografato posando la giusta luce sui tanti colori che man mano si srotolavano da qsto e-vento. Quindi sì… Vic, sei stata davvero una reporter dell’animo… e delle anime.
    Mi piace poi come il tutto abbia accompagnato i diretti interessati nel passaggio dal vecchio al nuovo con una naturalità che per quanto emozionata ha più espresso un senso di liberazione che di nostalgia: di liberazione per chi lasciava andare; di liberazione per chi prendeva il testimone.
    Possa qsto senso così maturo di transizione accompagnarvi nelle fatiche a seguire… e nel bello delle tappe che vi incontreranno… e che si incontreranno con le vostre crescite personali.
    Non me ne vogliate, però sì… un augurio speciale io lo voglio dedicare al neoPresidente Monica, perché possa lei svolgere qsta carica a lei regalata dalla vita di tutti voi… e svolgerla sfilandosi sempre più dall'essere stata finora – in alcuni suoi livelli di crescita – anche sola a transitare dai suoi vecchi a un nuovo ancora in gestazione.
    E invece per voi tutti a Cristian e Silvia e a Olivia e a Teresa, Ombretta, Moris, Eleonora, Ulrike, Francesca M., Gino e Luca e poi ancora per Monica… mi piace l'idea di farvi sentire la mia vicinanza con un detto zen… che sento molto accompagnatore proprio per qsto nuovo iniziare: "La conoscenza è imparare qualcosa ogni giorno. La saggezza è lasciar andare qualcosa ogni giorno."

    Con fratellanza,
    . ..è.kA

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FACEBOOK

5x1000-Fondazione Nuova Specie