Troia (FG), martedì 16 luglio 2013. LE BARBARE SALGONO DAL SUD. Prospettive dopo il corso “Approccio globale alla Coppia” di Mariano Loiacono.

FONDAZIONE NUOVA SPECIE ONLUS
Registro Persone giuridiche n. 429
Prefettura di Foggia
LE “BARBARE”
SALGONO DAL SUD.



Il recente corso, Approccio globale alla Coppia (San Giovanni Rotondo 2-7 luglio 2013), mi ha definitivamente convinto che il cambiamento per questo terzo millennio può venire soprattutto dal femminile e dal sud.
Dal mio femminile e dal mio sud sono venute fuori le energie, le dinamiche, i ritmi, gli intrecci, i capovolgimenti, le evacuazioni di ascessi profondi, le prospettive per formare coppie globali con se stessi, con una persona, con i gruppi, con una nuova Weltanschauung o Globale massimo della vita.
Vorrei, però, dare merito alle tre donne che hanno organizzato il corso per conto dell’Associazione alla Salute Foggia: Lucia, Grazia e Sabrina.
I motivi sono i seguenti:
  • Innanzitutto, hanno scelto di organizzare il corso pur essendo alla loro prima esperienza e appartenendo al Consiglio direttivo di una Associazione che, anche se nata per prima, in questi 24 anni non aveva mai organizzato una settimana intensiva o corso o altro di rilevante, perché gregaria alle attività del Centro di Medicina Sociale. Il lungo letargo, probabilmente, ha creato le basi per una bella e inedita primavera che mi ha sorpreso, anche perché dal mio territorio dauno non mi aspettavo una simile ricchezza ed efficienza organizzativa. Nella fase preparatoria, così come nello svolgimento del corso, la loro carta vincente è stato il gruppo di lavoro senza regolamentazioni gerarchiche e senza quelle conflittualità che nascono dal tipico confronto-differenza maschile.
  • L’accoglienza dei partecipanti, nel pomeriggio del 2 luglio, è stata calda e operativa, addirittura con la personalizzazione della cartellina che hanno ottenuto in omaggio da una cartolibreria. L’accoglienza dei ritardatari, il giorno dopo, è avvenuta senza che questa compromettesse la loro partecipazione al corso, stabilendo una disponibilità solo nelle pause o la mattina prima dell’inizio dei lavori.
  • La loro presenza, soprattutto di Grazia, nelle cinque giornate, è stata costante nelle comunicazioni organizzative, efficace nella soluzione dei problemi emergenti, leggera nelle modalità: questo ha favorito una sorta di ordine tranquillo e di partecipazione collaborativa da parte dei corsisti.
  • Ho apprezzato la premura costante espressa nei miei riguardi per le varie necessità, al fine di darmi tranquillità e concentrazione nello svolgimento di un corso molto impegnativo per i circa duecento partecipanti e per la presenza di almeno tre eroi meiotici che richiedevano dinamiche.
  • Ben organizzate, e senza costi aggiuntivi per i partecipanti, sono state le tre serate. Ben riuscita la lotteria per la Fondazione Nuova Specie organizzata da Mila con gioielli personali donati alla Fondazione.
  • Infine, risultato non di poco conto, con le solite quote per il corso sono stati versati alla Fondazione circa ventimila euro, cifra da capogiro rispetto ai versamenti fatti per altri corsi e settimane intensive. Il giorno dopo, per la prima volta mi è stato presentato resoconto dettagliato di tutte le entrare e uscite.

Per me, questo corso ha rappresentato un riconciliarmi col mio territorio e con il verificare che al sud è stata espressa una alta capacità organizzativa e professionale che mi sta portando a rivedere anche i miei futuri impegni come Presidente della Fondazione. Questo lo debbo soprattutto alle tre donne che hanno sostenuto gli oneri del corso.
Ecco perché ho dato questo titolo al Post: “Le barbare salgono dal sud.
Si dice sempre che I barbari scendono, o sono scesi, dal nord. A me piace pensare che, per cambiare l’ordine del “Sacro Impero Occidentale Maschile” (SIOM), che attraverso l’economia finanziaria regge il mondo globalizzato, oggi non c’è Barbaro che può scendere perché i Nord sono ormai colonizzati dal codice razionale-simbolico-chimico-finanziario, e presentano vistose carenze sul piano dei codici antenati (analogico-corporeo, bioorganico-emozionale) e del codice metastorico.
Ecco perché oggi servono persone dotate di un buon femminile, a cui è gregarizzato il maschile, e soprattutto servono le donne. Servono persone che hanno ancora attivo il proprio sud, le proprie profondità, i codici che stanno in basso. Servono persone che oggi, come è stato per il viaggio della vita che si è originata dal basso del codice metastorico e poi è salita negli altri codici, partano dal basso-sud e salgano per invadere il mondo globalizzato con i loro codici antenati (analogico-corporeo, bioorganico-emozionale) e col codice metastorico
Ma se è così, OGGI SERVONO “BARBARE CHE SALGONO DAL SUD. Il corso, in questo senso, potrebbe essere una icona di ciò che dovrà diffusamente accadere.
E allora: Persone barbare che saliamo dal sud, uniamoci” per un Progetto di Nuova Specie.
La Fondazione Nuova Specie onlus ci accompagni e cresca insieme a noi, ciascuno partendo dal proprio femminile e dal “sud” dei codici che albergano in ognuno di noi.

Mariano Loiacono

14 Commenti

  1. Unknown

    Caro Mariano,
    il tuo post mi ha emozionata.
    Proprio in questi giorni in cui vivo la realtà di Milano, sento forte ciò che tu ci dici: serve un buon femminile, serve un sud di codici profondi per questo nord virtuale-razionale-maschile-ingabbiato nella logica mortifera dell'economia finanziaria.
    Servono donne per questo progetto e tu l'hai sempre saputo.
    Voglio dire anche io, da donna cresciuta al nord, che oltre alla tua maestria nel dirigere un corso come il più armonico dei maestri d'orchestra (muovendoti tra le nostre profondità e le tue), mi ha colpito l'efficenza semplice e schietta delle donne che hanno creato e gestito tutta la parte pratica per noi ospiti e soprattutto per te.
    Più di una volta durante il corso mi è capitato di dire: "Mi sembra di essere in Svizzera" come a voler sottolineare l'efficenza dell'evento…eppure eravamo in Puglia.
    In particolare voglio dire grazie a Grazia che, impegnando il suo tempo e le sue energie, ha insegnato ai cuochi dell'albergo quali fossero i prodotti per i vegani e come poterli cucinare: potrà per molti di voi sembrare una cosa superficiale, ma invece per me è stato un gesto importante e gentile.
    Sento Mariano che la tua Puglia, come una madre devota, ti sta dimostrando che il Progetto Nuova Specie può nascere proprio dove tu sei nato e cresciuto con sacrificio e in solitudine.
    Ancora GRAZIE per la tua Teoria Globale.
    Ti voglio tanto bene.
    Marta

  2. Gabriella Napolitano

    Anche io voglio dire grazie a queste tre donne che, con umiltà e semplicità, hanno messo in campo le proprie doti organizzative a disposizione di tutta una comunità che ha potuto godere di un corso meraviglioso. Vi auguro di coltivare questo Spirito Creatore, così leggero e concreto, di farlo aleggiare per far crescere anche gli altri componenti dell’Associazione, di essere da esempio per tutti noi che ancora non riusciamo a far emergere queste capacità.
    A te, Mariano, voglio dire grazie per il code-storming che hai lasciato abbattere sulle nostre Vite attraverso un mix sempre nuovo di immagini, musica, danze, emozioni, relazioni, teoria (a confronto il brain storming è veramente misera cosa!), per gli intrecci che hai ricamato strada facendo, per averci aperto ad una nuova relazione con la Morte, per la teoria delle 3D che mi spinge in profondità ogni volta che l’ascolto, per l’affascinante Via.Gra. che ci hai accompagnato ad attraversare, per l’amore con cui sempre ti relazioni con gli eroi meiotici, per le nuove prospettive che hai dato al movimento e alla Fondazione attraverso anche il coinvolgimento di nuove persone pronte a rivoluzionare le proprie Vite, per l’averti finalmente sentito sciolto da vincoli e pesi del passato e pronto ad affermare un nuovo “io sono” unito ad un senso di appartenenza profondo, per il riconoscimento e le lacrime donate alle tue figlie, per l’essere il grande Uomo che sei.

  3. Angelo

    Grandi le Barbere… i complimenti sono dovuti per la capacità organizzativa e relazionale mostrate sul campo; di queste il Profondo e bio/organico sud ne è pieno… Su tutti e tutto c'è, comunque, un Barbaro (Mariano) ed una Barbara (figlia) che meritano solamente e semplicemente un magico e sanscrito abbraccio collettivo…

  4. Anonimo

    Per me è stato un corso straordinario,ha saputo pescare in profondità risalendo in superficie con più ossigeno, un processo continuo di rigenerazione che dagli abissi risaliva su,dal sud al nord..davvero. Sono felice Mariano che anche tu ti sia sentito accompagnato,un vero accompagnatore ha anche lui bisogno di procedere lungo il cammino.ci hai mostrato come anche con le tue urgenze e il tuo immergerti nelle dinamiche di vita riesci comunque a condurre il tuo popolo di baRbari. E io sono felice di unirmi presto alle donne barbare del sud.
    Grazie alle tre donne che hanno tracciato il cammino, con semplicità e umiltà.
    A presto
    Chiara

  5. annamaria

    Lo spirito della tre barbare, a cui mi sento di aggiungere una quarta barbara (Barbara appunto), mi auduro posso contagiarci tutti in particolare per l'umiltà dimostrata. Come ha detto Lucia "è stato semplice". Credo proprio sia così semplice appunto, come hai sempre detto tu Mariano le cose sono semplici quando si vogliono profondamente.
    Un abbraccio alle barbare e a te Mariano

  6. filippo

    brave veramente queste barbare del Sud…tutti dovremmo riconciliarci con il nostro Sud e sconfiggere questo "Impero Maschile Occidentale" che non rispetta le nostre sacre profondità…un abbraccio forte alle tre barbare garganiche;-)

  7. Anonimo

    Complimenti per il post, Mariano.
    E' proprio il segno di una fase, della Fondazione ma soprattutto la Tua.
    Andiamo avanti così…
    Urge pensare ad una maglietta sulle Barbare dal Sud…
    Un abbraccio barbarico…che divertimento!
    Giusi P.

  8. Sabrina

    Caro Mariano, sono emozionata e felice di averti inconsapevolmente accompagnato, insieme a Lucia e Grazia,in questa tua riconciliazione con il nostro territorio. Sento che i cambiamenti che stanno avvenendo ci spingono a "svegliare" i nostri codici e a metterci a lavoro soprattutto per sciogliere e le pieghe che ci sono ancora in giro e superare gli opposti che ci hanno parzializzati. Con l'amore di sempre Sabrina

  9. Unknown

    Continui a regalarmi emozioni….grazie Mariano!!! Mi fai sentire una dei protagonisti del Progetto Nuova Specie. Sento che è cresciuto il tuo entusiasmo e questo mi rende felice…ci vediamo sabato a Rimini. Un abbraccio Barbaro.
    Grazia

  10. barbara Lucia

    Caro Maestro, cari compagni di viaggio, che dire?
    Abbiamo dato 1 e stiamo ricevendo 100, grazie e:
    "…stringiamoci a coorte, siam pronti alla vita, la Fondazione chiama, SI…."

    p.s. potremmo rivedere l'inno d'Italia

  11. betta fenu

    Che bello, mi incoraggia vedere che le cose possono migliorare, se si parte dal negativo e dalle soffrenze, alla fine, si può far crescere e seminare.
    Mariano in questo docet.

    Complimenti ancora a queste grandi donne, quando il femminile devoto alla Vita si muove è una grande forza magnetica.
    Uniamoci e sosteniamoci!

    un abbraccio solidale a tutti

    Betta

  12. serena

    Voglio fare i miei più affettuosi complimenti alle tre barbare che Mariano ringrazia in questo post.
    Avendo anch’io incarnato le difficoltà e i limiti dell’Associazione alla Salute Foggia, conosco la sofferenza e la delusione che per tanti anni Mariano ha provato nei confronti di questa sua creatura. Le parole che vi dedica mi rendono felice, prima di tutto per lui, che infinitamente di più meriterebbe dal suo territorio e da ognuno di noi, poi per l’Associazione e la città difficile in cui opera, infine per voi, che siete state così radicate nelle vostre ricchissime specificità da avere meritato le importanti parole che Mariano ha scelto per/grazie a voi. Vi abbraccio forte forte tutte e tre.
    A Lucia e Sabrina, di cui conosco il recente vissuto, dico che se la vostra sofferenza dell’ultimo periodo ha prodotto tutto questo… non solo un corso magnifico con tutto ciò che comporta di arricchimento per i partecipanti, ma anche una svolta così profonda nel sentire di Mariano… potete e dovete essere molto orgogliose di ciò che il vostro percorso va incarnando; vi voglio bene tanto.

  13. Anonimo

    Caro Mariano,

    la cosa che più mi rende felice è che attraverso il corso ti sei riconciliato con il tuo territorio, ricco di storia antenata e di giacimenti umani. Lucia, Grazia e Sabrina sono state eccezionali, senza farsi accorgere e con tanta umiltà hanno organizzato tutto alla perfezione. Sono contento anche per questo primato economico per la Fondazione.
    Bene-dette “BARBARE DEL SUD” e il tuo insegnamento-accompagnamento che anche in questo corso è stato unico e profondo quanto il sud. Ci sto con piacere a questa risalita dai nostri sud. Avanti tutta…

    Raffaele

  14. barbara

    Anche a me l'impegno serio e onesto di queste donne del sud mi ha dato coraggio e sono contenta di prendere parte anche io a questo processo di "invasione" che viene dal sud! Grazie Mariano perché ci aiuti a dare un senso alla nostra esistenza, tanti baci, Barbara

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FACEBOOK

5x1000-Fondazione Nuova Specie