Foggia, mercoledì 29 maggio 2013. SUPERVISIONE DI RICCARDO AL CMS DI FOGGIA.

 
FONDAZIONE NUOVA SPECIE ONLUS
Registro Persone giuridiche n. 429
Prefettura di Foggia
SUPERVISIONE
DI RICCARDO PROSSIMO
AL CENTRO DI MEDICINA SOCIALE
DI FOGGIA



Mercoledì 29 maggio abbiamo celebrato la Nascita alla Vita a cielo aperto di Riccardo Prossimo, dopo 9 mesi di gravidanza all’interno dell’Utero del Centro di Medicina Sociale e delle case ad esso collegate.
 
Riccardo è un ragazzone di Milano, approdato al Metodo alla Salute in seguito al disagio manifestato dalla sorella.
 
Dopo questi 9 mesi intensi Riccardo sente di aver acquisito competenze per stare nella Vita in maniera più intera, meno frantumata, anche perché adesso lo aspetta la sua terra natia, Milano, dove dovrà necessariamente mettere in pratica quello che ha acquisito all’interno di questo Utero, con la consapevolezza però delle difficoltà che ogni territorio  presenta. Non sarà facile entrare in un contesto come spirito metastorico e penso che nella propria terra uno si mette veramente alla prova con i propri limiti, ma anche capacità.

Infatti da molte persone è emerso tutto il positivo che Riccardo ha messo fuori in questo periodo, con sincerità, devozione, umiltà, capacità di saper giocare, alleggerire, saper fare teoria. Sono tante le qualità di Riccardo che potrebbero perdersi, smarrirsi se non si collegano ad una profondità della Vita che ci alimenta, anche nel negativo. E’ questo che Riccardo dovrebbe più contemplare nella sua Vita e che forse ha iniziato a sperimentare con il Metodo alla Salute. Oggi purtroppo partiamo da una Vita molto frantumata, in tanti contesti e Riccardo sarebbe stato uno dei tanti ragazzi come me che si sarebbero persi in questo mare di disagio… io spero che partendo dal suo disagio che sta risanando, Riccardo riesca ad essere un enzima per altri ragazzi della sua terra che potrebbero fare o stanno facendo una brutta fine, perché anche così si cresce e si esce dal nostro disagio, quando riusciamo ad essere enzima per gli altri, ad entrare nella non-vita e portare la nostra vita, il nostro positivo o viceversa.
 
Adesso non voglio soffermarmi sul negativo che è emerso durante il pomeriggio, penso che Riccardo lo ha riconosciuto e su quello la Vita lo aiuterà a lavorarci se Riccardo avrà fiducia di starci e di essere accompagnato, l’importante è che con la sua lampada, che è una bella lampada, Riccardo saprà affrontare il buio del suo salto per poi incontrare altre stelle.
 
Bello e commovente è il legame con la sorella Marta, che ha saputo dar valore ai passi del fratello e sicuramente lo aiuterà in questo nuovo viaggio che la Vita gli metterà davanti.
 
Come anche è stato detto nella teoria globale, spero che incarni il tuo nome, Riccardo, che viene dal germanico RicHard che significa “re“, “condottiero” (ric) “forte“, “valoroso” (hard), e questa forza la acquisisci  solo sul campo, combattendo.
 
La supervisione si è conclusa con un bel rito pensato da Imma in cui abbiamo benedetto Riccardo con il fango della terra dei luoghi dove Riccardo è  nato e cresciuto, la terra come simbolo di umiltà e l’acqua come simbolo di fluidità, capacità di infiltrarsi, mescolarsi con armonia con altri elementi, senza distruggere, ma modificando e ridando vita alla materia stessa.

Chiudo con un pensiero scritto da Imma per il rito:

Ti auguro di far sentire ai tuoi amici che c’è qualcosa di buono e di magnifico anche in loro.

Ti auguro di ritrovare sempre il lato positivo delle cose e di continuare ad aire per il meglio.
Ti auguro di dedicare più tempo a te stesso.

Ti auguro di essere più forte della paura, più nobile della collera e più felice da prevenire l’ansia.


Avanti tutta per questa tua nuova avventura fuori dall’Utero,
 
Filippo

 

1 Commento/i

  1. riccardo

    Grazie Filippo per questo tuo pensiero! Un abbraccio

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FACEBOOK

5x1000-Fondazione Nuova Specie