Cerisano (CS), domenica 2 dicembre 2012. LETTERA DI ANTONIO PELLEGRINO ALL’ON. NICHI VENDOLA.


FONDAZIONE NUOVA SPECIE ONLUS 
Presidente: Dr. Mariano Loiacono






EMERGENZA CMS DI FOGGIA.
LETTERA DI  
ANTONIO PELLEGRINO, ALL’ON. NICHI VENDOLA.  







Giuseppe, mio figlio, a causa di una famiglia problematica, dimostra il suo disagio di vivere in maniera forte; per questo viene ricoverato per tre settimane all’Ospedale civile di Cosenza. Diagnosi: buffet psicotici. 
Viene dimesso con una prescrizione di 4mg di Risperdal al giorno. Per 2-3 mesi viene seguito dal primario del reparto di psichiatria dell’ospedale di Cosenza. 
Capisco che pensano di dare vita a mio figlio questo farmaco molto pesante.  
Dopo 6 mesi trovo su Internet il Centro di Medicina sociale di Foggia e capisco dopo una prima settimana intensiva (Giugno 2010) trascorsa li con mio figlio che ho trovato il posto giusto per Giuseppe. Io, mio figlio e la mia ex moglie ci trasferiamo a Foggia e frequentiamo il centro per 6 mesi tramite le settimane intensive che vengono organizzate mensilmente e poi per un periodo continuativo di 5 mesi. Il risultato di questo percorso familiare e’ stato a dir poco brillante:
1. mio figlio non prende farmaci da 2 anni
2. si e’ diplomato da Geometra,
3.  ha ripreso da tempo una vita normale.
4. i rapporti con la ex moglie sono molto migliorati.

Saro’ grato per tutta la mia vita a:

1. Al Dr Loiacono che dirige il Centro
2. Al Centro di Medicina sociale di Foggia
3. Al personale che ci lavora
4. Ai volontari che conducono i gruppi alla salute

Che cosa ne sarebbe stato di mio figlio in assenza del Centro di Medicina sociale di Foggia? 

Sarebbe stato, come tanti giovani che hanno avuto problemi psichiatrici, imbottito di farmaci per farlo stare buono. 
In Puglia avete un Centro di eccellenza dove arriva tanta gente proveniente da diverse regioni italiane  per problemi di disagio di tanti giovani e voi volete chiuderlo? 
Come ha aiutato mio figlio a ritornare a vivere una vita normale, il Centro potrebbe aiutare tanti altri giovani che vivono il disagio mentale sulla loro pelle.
Per tutto quello scritto vi prego di fare in modo che il Centro di Medicina sociale di Foggia, diretto dal dott. Mariano Loiacono,  possa continuare la sua preziosa attivita’ rinnovando il contratto al medico dott. Chiariello sperando che la vostra sensibilia’ verso il disagio mentale vi possa far prendere questa importante decisione.

Data 02/12/2012
  

Antonio Pellegrino
 Cerisano (CS)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FACEBOOK

5x1000-Fondazione Nuova Specie