Ancona, venerdì 9 novembre 2012. LETTERA DELL’UAAR DI ANCONA ALL’ON. NICHI VENDOLA.









EMERGENZA CMS DI FOGGIA.
LETTERA ALL’ON. NICHI VENDOLA
DI GIORGIO GIOACCHINO,
RESPONSABILE DEL CIRCOLO
UAAR DI ANCONA.






Egregio Presidente Vendola, 

chi le scrive è il delegato alle attività culturali del circolo di Ancona dell’Uaar Unione atei e agnostici razionalisti – in merito alla notizia della prossima chiusura del Centro di Medicina Sociale degli Ospedali Riuniti di Foggia, diretto dal Dr. Mariano Loiacono.

Il CMS collabora con l’Associazione “Alla Salute Marche”, che da tempo opera per dare risposte e soluzioni a tutti quei giovani afflitti da disagio sociale, per l’integrazione dei migranti che vivono presso il capoluogo marchigiano, e per l’organizzazione, con la supervisione e partecipazione dello stesso Dr. Loiacono, di incontri tra le varie comunità di culto religioso presenti ad Ancona e le associazioni di non credenti come la nostra.

L’importanza di quest’ultima attività sta nel cercare di aprire un dialogo tra tutti i laici, credenti e non credenti, della nostra città; dialogo che rappresenta quell’unico “territorio sociale” dove la costruzione di una società multiculturale e pluralista può risultare possibile. Il contributo dato dalla supervisione del Dr. Loiacono, durante le giornate di incontri interreligiosi, è stato determinante nella sua azione di programmazione, coordinamento e svolgimento di tutto l’evento.
Durante tali incontri ho avuto modo di conoscere e apprezzare tutte le attività svolte dall’Associazione “Alla salute Marche” e dal Centro di Medicina Sociale, non potendo far altro che riconoscerne e apprezzarne le finalità.

Mi appello alla sua sensibilità umana e alla sua straordinaria capacità di saper distinguere ciò che è socialmente utile all’intera collettività e ciò che può essere considerato “superfluo” o “inutile” ai fini dei meri calcoli di bilancio regionale.

Spenda questa sua straordinaria capacità nel salvataggio di una “oasi felice” per tanti giovani e un punto di riferimento per chi, come noi, cerca di costruire un dialogo permanente tra diverse sensibilità culturali e religiose.
Ringraziandola per la sicura lettura di questo mio accorato appello, le porgo i miei più sentiti saluti.

Giorgio Gioacchini,
delegato responsabile del circolo di Ancona
dell’Uaar-Unione atei e agnostici razionalisti


Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FACEBOOK

5x1000-Fondazione Nuova Specie