Ancona, lunedì 5 novembre 2012. LETTERA DEL DOTT. ROBERTO BOLDRINI ALL’ON. NICHI VENDOLA.




FONDAZIONE NUOVA SPECIE ONLUS
Presidente: Dr. Mariano Loiacono 







EMERGENZA CMS DI FOGGIA.
LETTERA DEL DOTT.
ROBERTO BOLDRINI
ALL’ON. NICHI VENDOLA.








Caro Nichi Vendola,

lascio cadere ogni formalità nel scrivere questa lettera e mi permetto di rivolgermi con il tu non certo per mancanza di rispetto o solo per la mia età ma anche perché così ero abituato a rivolgermi ai compagni anche se oggi non va più tanto di moda!
Mio figlio Silvio, che da anni è impegnato con il Dr. Loiacono ad affrontare le problematiche del disagio, mi ha chiesto di scrivere questa lettera spiegandomi che il Centro di Medicina Sociale di Foggia rischia di chiudere.
Credo che avrai già ricevuto una sua lettera in cui spiega il suo percorso presso il Centro ma anche il nostro come famiglia che disperatamente nei primi anni del 2000 era alla ricerca di una soluzione per l’altro mio figlio alle prese con un’accanita dipendenza da varie sostanze. Non sto quindi a ripetere la storia se non per dire che per noi e nostro figlio l’incontro con il Centro di Medicina Sociale è stato un modo per uscire da un incubo. Grazie a questa esperienza anche io ho poi contributo, in qualità di psicologo-psicoterapeuta a diffondere ad Ancona il Metodo alla Salute elaborato dal Dr. Loiacono. Anche se poi mi sono allontanato da questo percorso a seguito di alcune divergenze e modalità di applicazione non convergenti con il mio punto di vista, devo sottolineare che il Metodo alla Salute è sicuramente, nonostante sue contraddizioni, un serio tentativo di dare una risposta  alternativa a quella psichiatrica attuale ( che spesso si riduce ad uno uso smodato di psicofarmaci ed ad uno scarso ascolto dei pazienti) al disagio delle persone. E’ un tentativo che, secondo me, si inserisce sulla scia di quella che era stata l’ispirazione di Basaglia (che avevo avuto modo di conoscere a suo tempo a Trieste) cercando di ridare potere e competenze ai cosiddetti “pazienti” che nei servizi psichiatrici tradizionali rischiano anche oggi di perdere la loro dignità anche se i manicomi sono stati chiusi!
Non mi dilungo oltre nel parlare del “Metodo alla Salute” perché  sicuramente altri  te ne hanno già dato notizia, vorrei solo chiederti, per quello che è nelle tue competenze, di valutare seriamente se chiudere il Centro di Medicina Sociale sia una cosa buona o una perdita per una Regione in cui purtroppo la sanità in genere non naviga in buone acque.
Mi piacerebbe avere un tuo riscontro, grazie!!
    
Con stima ed un sincero augurio,

Roberto Boldrini

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FACEBOOK

5x1000-Fondazione Nuova Specie