Ripe (AN), domenica 8 aprile 2012. OTTAVO GIORNO DI NAVIGAZIONE DEL II PROGETTO RAINBOW.

Fondazione Nuova Specie ONLUS 
Presidente: Dr. Mariano Loiacono



 

 

iscritta ai sensi della L. 266/91 – L.R. 48/95 nel
Registro regionaledelle organizzazioni di volontariato con
Decreto dirigenziale n.20 TSG05 del 28/02/2007
Cod. fisc.: 90032770415. Presidenza tel.: 328-6147257

  OTTAVO GIORNO:


GIORNATA DI PASQUA,
GIORNATA DI NUVOLE.
arcobaleno

“IL VENTAGLIO DELL’ARCOBALENO”

Giornata di Pasqua, giornata di nuvole.

La
casa si risveglia in silenzio, in ritardo, forse perché le esperienze
notturne vissute ieri si sono protratte fino a dopo l’alba.
 
Alcuni di noi, i sopravvissuti, i non dormienti, si sono incontrati nella sala da pranzo un po’ fredda.
Non
eravamo molti, circa 15: volevamo dedicarci ad un momento di bilancio
relativo alle ultime esperienze di dinamiche vissute venerdì 6 aprile
.
 
Poi la vita ti porta dove soffia il vento o dove senti che è buono andare per seguire la corrente più fertile.

 
E’
stato giusto, secondo noi, accogliere Michela e un suo doloroso momento
di pezzenteria
legato all’adolescenza, al ruolo delle donne, alla
tristezza che riemerge quando a distanza di anni ci troviamo imbrogliati
in vecchi meccanismi.

 

Una
serata goliardica
tra uomini opposta ad una serata tra donne stanche
davanti ad un camino
, ha smosso in noi parecchio tumulto che abbiamo
deciso di portare a teoria, teoria permessa dalla presenza anche del
piccolo gruppo.
 
Come
spesso accade, l’inedito stravolge i nostri orizzonti e, come pezzi di
un puzzle sparsi in terra, abbiamo virato la nostra rotta
.


Michela
è stata aiutata a tornare all’inizio della sua storia da “pezzente” e
alle ferite mai sanate che riguardano la sua famiglia d’origine e che
ancora sono fonte di antico dolore.

 
La
dinamica vissuta in gruppo è stata importante sia per Michela, sia per
noi che abbiamo riconosciuto la nostra crescita nella capacità di
riuscire a suonare più note come l’home life ci insegna.

 
Certo,
non è mai semplice cambiare stanza, ma grazie ad Eka e ai co-conduttori
Giacomo, Lara e Marta e all’idea di un rito capovolto, abbiamo
transitato dalle profondità, alla solennità, al raccoglimento,
all’immersione-gioco
.
 

Mentre
il resto del gruppo pranzava, si riposava o continuava il proprio
raccoglimento in merito alla dinamica della mattina, Eka, Giacomo, Lara e
Marta
, chiusi nel piccolo bagno mansardato hanno dato forma al rito che
già nei giorni precedenti prendeva vita durante le passeggiate
condivise anche con Massimiliano.
 

Siamo
stati concordi (parlo direttamente io, Marta), nel ritenere che
dovessimo condurre un rito di “risalita”, non di immersione, dando
spazio anche alle nostre parti sia teoriche, sia di alleggerimento
dato
che la mattina e Michela già ci avevano regalato l’ inizio del senso del passaggio/Pasqua da ritualizzare.
 
Il
rito, attraverso una processione iniziale accompagnata da un
canto-lamento e dal suono dei tamburi, ha preso forma davanti
all’antenato fuoco con la lettura di una poesia scritta da Eka
(Piuttosto il vuoto) che ci ha permesso di introdurre ai partecipanti
l’intento del rito
: Pasqua, giornata di Resurrezione, è diventata per
noi Pasqua di Resurrezione nella verità, consapevolmente attraversare la
rinascita con l’onestà di condividere quelle parti pesanti, negative,
dolorose che ancora vogliamo tenere con noi e che forse, sono proprio la
zavorra del nostro non-passaggio.

 
Dobbiamo
ringraziare Michela, la generosità della sua immersione e il coraggio
di vivere pienamente la pezzenteria
che come prima spinta da parto, ha
trasformato il fenomeno vivo in un inizio di un rito che noi abbiamo
avuto il compito solo di concludere nel pomeriggio scivolando

… dalle
scale di pietra che separano il primo piano dal secondo

… alle scale
musicali delle dita di Giacomo
sui tasti del suo organetto.
 

 

Vi salutiamo, condividendo una cena semplice, ma ristoratrice (grazie ad Angela e Anna) e della buona musica di sottofondo.

Maria ed Ace
Marta ed Eka

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FACEBOOK

5x1000-Fondazione Nuova Specie