Villa Terronia (FG), sabato 19 novembre 2011. PROGETTO RAINBOW DELLA FONDAZIONE NUOVA SPECIE. SETTIMO GIORNO.


FONDAZIONE NUOVA SPECIE ONLUS
Presidente: Dr. Mariano Loiacono

PROGETTO “RAINBOW”

 

SETTIMO GIORNO 
DI NAVIGAZIONE…

La giornata si apre con l’assenza gli esercizi di risveglio corporeo della compagna di viaggio Daniela. Questa mancanza ci porta a iniziare diversamente. L’equipaggio si dedica più alla nave che alla pesca. I mozzi armati di scope, palette, mappine, iniziano ognuno a suo modo a lucidare gli ottoni della coperta della nave ormai in mare aperto. Lasciate alle spalle le colonne d’Ercole, siamo arrivati a metà viaggio in cui si fa presente il bisogno di smaltire cio’ che ora e’ diventato superfluo ma che alla partenza era necessario. Tutto questo si è espresso con le pulizie a ritmo di musica che spingeva l’andare della nave senza il bisogno di controllare la rotta! Questa musica ha allietato anche i pigroni della ciurma che hanno coinvolto il pigrone dei pigroni Luigi C. a lasciarsi andare al rap degli Assalti Frontali. Per non rischiare invece di rimanere assaliti troppo frontalmente dalla stanchezza che man mano sta emergendo, ricavare energia dal cibo non è sufficiente. Ed e’ per questo che sono state più nutrienti le provviste teoriche e le rotte future di viaggio del lupo di Mar-jano (Mariano e “Giano bifronte… del mare”) che desidera far luce non tanto su ciò che è successo, ma sul senso del percorso che ormai da sette giorni stiamo condividendo. È così che Mar-jano regala all’equipaggio il Graal delle Profondità della Vita, indicandocelo a mò di bussola per consegnarci a un orientamento teorico che si rischia di smarrire fra le onde degli opposti che possono sballottare la navigazione: all’inizio tutti siamo partiti da un livello simbolico in cui ciascuno ha rappresentato una parte attiva del progetto; grazie alle dritte di Silvio e Raffaele che hanno canalizzato per ciascuno embrione un lavoro di gruppo specifico si e’ passato al livello analogico o del territorio dove ognuno ha espresso la propria specificità. All’orizzonte ci ha fatto intravedere il livello metastorico, in cui ciascuno è uguale nella diversità, a cui ciascuno ora puo’ tendere. Addirittura da questa fase in poi i sei embrioni possono essere attivi nei confronti dell’utero. Prima di andarsene Mar-jano ha poi voluto ricevere degli aggiornamenti sul rapporto Marta-Eka-Ruggero, Eka-Ruggero-Massimiliano e Dina-Angela. Relativamente al rapporto Eka-Ru, sulle parole di Eka e le sue difficoltà rispetto all’innamoramento e la paura di ledere l’amicizia in mancanza di delicati passaggi ancora da fare, Mariano aiuta a fare luce su aspetti che se non chiariti potevano diventare causa di sofferenti confusioni. In nuce, si può dire come tutto ciò ha fatto emergere il valore dell’onestà di Ruggero che in questo momento non riuscirebbe a vivere un innamoramento per le energie che ha ancora bisogno di dedicare alla sua crescita su altri livelli; entrambi sono come reduci di una guerra e in questo momento la fatica più grande che devono affrontare è quella di riappacificarsi col territorio, “come  giovani senza terra.” Distinguersi in questa relazione significherebbe finalmente morire a questa storia per entrare nella metastoria e tornare nella storia più risanati: la farfalla deve attraversare tutte le fasi, nel caso degli embrioni tutti i codici, senza saltare nessun passaggio. La fretta di vederla uscire dal bozzolo prima del tempo bloccherebbe un armonioso processo di crescita. Una paziente e fiduciosa attesa invece le permetterebbe di aprire le ali che simbolicamente rappresentano la metastoria. Alla propria metastoria è importante arrivare nudi e soli… poi… se son rose fioriranno e la metastoria non è fatta di colpi di fulmine. Rispetto all’ex trio Eka-Ru-Massimiliano invece Mariano ha aiutato a ricostruire le origini dell’incontro, ma anche le motivazioni per cui la relazione si è sciolta, invitando Ruggero a fare uno sforzo nei confronti di Massimiliano, recuperando il saluto, prendendo spunto da Dina e Angela che in maniera adulta e responsabile decidono di viversi nel progetto sospendendo le questioni personali.

 


L’incontro si conclude con Mar-jano che consiglia a ciascun rainbownauta di trascorrere la serata e la giornata successiva in libertà anche rispetto al gruppo. “Fare un percorso in profondità è sfiancante perché emergono anche le nostre parti non ancora cresciute (parti embrione). Attingere energia da queste libertà significherebbe riprendere il giusto ossigeno per poter affrontare le future immersioni con più spirito creatore”! E ciò rispetto al progetto “Rainbow” significa segnare il passaggio da ciò che fino a oggi è successo per poi riprendere.  

Marta,
Lara,
Eka
e
Luca

    

4 Commenti

  1. Sabrina

    Grazie a chi giornalmente ci ha aggiornato. Abbiamo seguito speranzosi e curiosi la possibile nascita di un nuovo giorno. Sabrina del Centro Documentazione

  2. NICOLETTA

    CIAO RAGAZZI IN QUESTI GIORNI IL MIO PENSIERO VA SPESSO A TUTTI VOI IL VOSTRO SPIRITO E QUELLO CHE STATE FACENDO HA UN GROSSO VALORE E RISUONA ANCHE A DISTANZA UN BACIO A TUTTI VOI E UN ABBRACCIO SPECIALE A RIPALTA

  3. Amelia

    a distanza e seppure in lontananza sappiate che si respira la brezza di un nuovo inizio… e che i vostri vissuti stanno solcando acque oceaniche sembra a vele aperte! un viaggio, il vostro che grazie al fatto di essere nel mare aperto delle profondità abissali dell'essere…esprime devoto però il viaggio di qualcosa che spira da tanto lontano che sembra voglia incarnarsi nella storia… che state vivendo è un fatto sacro… che le nostre preghiere siano come una devotissima costellazione che segue per proteggere questa vostra sacra immersione! Amelia

  4. Associazione Riprendiamoci il Pianeta

    vi segnaliamo importante conferenza:
    "Trappole mortali : sanità,debito pubblico,inquinamento,scie chimiche"
    Il 4 dicembre a MOLA (Bari) per maggiori informazioni:
    riprendiamociilpianeta.it/?p=1815
    grazie per l' attenzione
    Associazione Riprendiamoci il Pianeta
    Info@riprendiamociilpianeta.it

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FACEBOOK

5x1000-Fondazione Nuova Specie